Tirelli & partners Logo

SOCIETA' BENEFIT

COS'È UNA SOCIETÀ BENEFIT

Secondo l’art. 2247 c.c., con il contratto di società “due o più persone conferiscono beni o servizi per l’esercizio in comune di un’attività economica allo scopo di dividerne gli utili”. Fino all’introduzione delle Società Benefit dunque nell’ordinamento giuridico italiano non era possibile a una società avere altro scopo che il profitto e la sua distribuzione tra i soci.

Con le Società Benefit è stata introdotta una nuova tipologia di società che integra nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, uno o più scopi sociali e/o di pubblica utilità. In tal senso rappresenta una evoluzione del concetto stesso di azienda.

Le Società Benefit sono state istituite in Italia con il Decreto Legge 1882 del 17 aprile 2015. L’Italia è stato il primo Paese europeo a dotarsi di una legge sulle Società Benefit . A livello mondiale solo gli Stati Uniti ci hanno preceduto.

Secondo il dettato legislativo le Società Benefit “perseguono una o più finalità di beneficio comune e operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni e altri portatori di interesse.”

Per trasformarci in Società Benefit, abbiamo inserito nel nostro statuto molte modifiche. Di seguito le più importanti:

Scopo:

“Tirelli & Partners ha come scopo ultimo il perseguimento del benessere e della felicità di tutte le persone che ne fanno parte attraverso il lavoro in un ambiente solidale e motivante e la partecipazione a un’attività economica a prosperità condivisa.”

Inserimento delle seguenti finalità di beneficio comune:

“L'attività che costituisce l'oggetto sociale include le seguenti specifiche finalità di beneficio comune:

  • impegno a perseguire politiche e azioni concrete volte ad avere un impatto sociale e ambientale positivo;
  • la diffusione nel settore immobiliare, ma anche in altri settori, della conoscenza di modelli di impresa ad alta responsabilità sociale e ambientale, in particolare del modello B Corp e della forma giuridica di Società Benefit;
  • la collaborazione e la sinergia con organizzazioni profit, non profit, fondazioni e simili il cui scopo sia allineato e sinergico con quello della Società, per contribuire al loro sviluppo e amplificare l'impatto positivo del loro operato.”

Politica di remunerazione delle risorse umane:

“Il rapporto tra la remunerazione più bassa e quella più alta (inclusiva di eventuali bonus) percepita da collaboratori, dipendenti e dirigenti della società non può essere maggiore di 1:7. Nel conteggio di tale rapporto eventuali contratti part time saranno conteggiati in funzione del numero di ore contrattualizzate. Qualora al termine dell'anno, per uno o più persone, si verificasse un rapporto superiore al massimo qui stabilito, a ciascuna delle persone spetterà un bonus di importo sufficiente a riallineare il rapporto al massimo di 7 stabilito.”

Distribuzione degli utili aziendali

Gli utili netti risultanti dal bilancio, dedotto almeno il 5% (cinque per cento) da destinare a riserva legale fino a che questa non abbia raggiunto il quinto del capitale, verranno ripartiti come segue:

a) ad associazioni che perseguono scopi benefici, culturali e ambientali, un importo pari al minore tra il 20% (ventipercento) degli utili e il 2% (duepercento) del fatturato;

b) ai soci in misura proporzionale alla partecipazione da ciascuno posseduta, un importo non eccedente l'importo che si ottiene moltiplicando la somma del capitale sociale versato e dei versamenti in conto capitale per la seguente formula: (1+(8,5%+Tasso BCE)^n) dove: Tasso BCE indica il tasso per le operazioni di rifinanziamento della Banca Centrale Europea. Per il calcolo dei dividendi si terranno in considerazione anche gli esercizi nei quali non vengono distribuiti dividendi o ne vengano distribuiti in quantità inferiore al rendimento sopra stabilito;

c) il residuo a riserva statutaria non distribuibile per la durata della società, utilizzabile per lo sviluppo di progetti inerenti l'attività sociale e non utilizzabile al fine di aumenti gratuiti del capitale sociale.

Per noi dunque l’ottenimento del profitto rappresenta non un fine in sé, ma uno strumento per il raggiungimento dei veri obiettivi della società: la felicità dei dipendenti e la restituzione alla propria comunità. Per fare questo abbiamo stabilito delle regole di remunerazione di collaboratori e soci che impediscono eccessive disuguaglianze e riconoscono che i risultati economici sono sempre il frutto del lavoro di tutto il team.

La gestione delle Società Benefit richiede ai manager il bilanciamento tra l’interesse dei soci e l’interesse della collettività. In tal senso le Società Benefit nominano un responsabile dell’impatto dell’azienda e si impegnano a riportare in maniera trasparente e completa le proprie attività attraverso una relazione annuale allegata la bilancio, che descriva sia le azioni svolte che i piani e gli impegni per il futuro.

Le Società Benefit non hanno diritto ad alcuna agevolazione o esenzione fiscale per cui oltre a rappresentare un valore per la società, non causano aggravi per i contribuenti.

Per ogni approfondimento è possibile consultare e scaricare il nuovo statuto di Tirelli & Partners SRL SB:

Documenti scaricabili